3423219248 | Scrivici su Whatsapp o chiamaci dal Lunedì al Venerdý dalle 9:30 alle 18:00.

La spedizione è gratuita per ordini superiori a 49,99€

Orzaiolo nei bambini: cause e rimedi

Orzaiolo nei bambini: cause e rimedi

Come si presenta l'orzaiolo nei bambini e cosa fare per alleviare il fastidio

12/04/2021 10:27:00 | Farmaciaammirati

Cos’è, come si presenta e cosa fare quando compare l’orzaiolo nei bambini


L’orzaiolo nei bambini è un disturbo molto comune, che spesso però non viene riconosciuto subito: all’aspetto appare infatti come un foruncolo, anche se la sua natura è totalmente differente. L’orzaiolo è la conseguenza visibile di un’infiammazione acuta che colpisce una o più ghiandole sebacee che sono annesse alle ciglia e servono a produrre il grasso che protegge e lubrifica la zona. L’orzaiolo può essere fastidioso e anche doloroso, perché al suo interno contiene del pus, ma è bene sapere che non compromette la vista.

Quali sono le cause dell’orzaiolo nei bambini


Responsabile della comparsa dell’orzaiolo nei bambini è quasi sempre un batterio, lo Stafilococco, che vive sul bordo delle palpebre e che è anche responsabile di altre problematiche come follicoliti o comparsa si foruncoli. Ci sono poi dei fattori di rischio che incrementano l’insorgenza dell’orzaiolo nei bambini e sono la predisposizione genetica e la familiarità. Ad incidere sulla comparsa dell’orzaiolo può essere poi una dieta poco equilibrata, in cui scarseggiano i nutrienti: l’organismo risulta meno forte e non riesce a difendere dalle aggressioni degli agenti patogeni.

Anche la blefarite, un’infiammazione cronica del bordo delle palpebre, può favorire la comparsa di orzaiolo.

I sintomi


L’orzaiolo compare in conseguenza dell’infiammazione delle ghiandole di Zeiss, che si trovano nelle ciglia e in corrispondenza dei follicoli piliferi, allo scopo di produrre il liquido lacrimale. La zona prima si arrossa, poi si gonfia e appare un puntino biancastro. Dolore e la sensazione di corpo estraneo sono i sintomi più comuni. Può presentarsi anche un’eccessiva lacrimazione e manifestarsi un’accentuata sensibilità alla luce.

Orzaiolo bambini: cura e rimedi


L’orzaiolo non deve essere confuso con il calazio che è poco doloroso e sarebbe la conseguenza dell’ostruzione delle ghiandole di Meibomio, il cui compito è produrre il sebo della produzione lacrimale.

L’orzaiolo nei bambini è una patologia oftalmica che tende a risolversi da sola nel giro di pochi giorni, dopo la fuoriuscita del materiale purulento. Il processo di guarigione può però essere accelerato. Si può applicare sulla parte una pomata antinfiammatoria e antibiotica e può essere di aiuto fare degli impacchi con acqua calda per alleviare il fastidio e favorire la rottura dell’orzaiolo consentendo quindi la fuoriuscita del materiale purulento.

Si consiglia di mantenere pulita la zona, ricorrendo a garze monouso imbevute di sostanze naturali lenitive come euphrasia, fiordaliso o camomilla. Bisogna poi fare attenzione che il bambino non si tocchi l’occhio con le manine sporche.

Prodotti consigliati in caso di orzaiolo sono:

 - L’unguento Osmin Top è un idratante e lenitivo per le palpebre irritate, dona sollievo immediato aiutando a calmare prurito e irritazione. Per la delicatezza della sua formula può essere utilizzato anche su bambini e neonati.

- La crema Perilux specifica per gli occhi è vegetale, ipoallergenica, con estratti naturali a ph fisiologico. È utile in caso di blefariti, irritazione o infiammazione delle palpebre, prurito, gonfiore o bruciore.